• Italiano (it)
  • English (en)

CHI SIAMO

Riccardo Muti fonda Italian Opera Academy con uno sguardo al passato e uno al futuro, come da sempre è suo stile.
Per Riccardo Muti un progetto di estrema importanza: l’insegnamento dell’opera italiana ai giovani talenti musicali di ogni parte del mondo.
Queste le ragioni:
– dare l’opportunità ai giovani musicisti desiderosi di apprendere insegnamenti che derivano direttamente dal mondo verdiano, attraverso Toscanini e i grandi insegnanti, come Antonino Votto.
– Mostrare al pubblico il lavoro necessario alla realizzazione di un’opera, svolgendo in teatro il complesso percorso dalle prime prove al pianoforte fino a quelle in orchestra e con i cantanti, attraverso l’analisi approfondita della partitura dal punto di vista musicale e drammatico, fino all’esecuzione finale.
– Preservare, e quindi divulgare, la bellezza e la profondità dell’opera italiana nel mondo, secondo metodi e criteri che vanno scomparendo.

Riccardo Muti sente così il dovere etico-morale di trasmettere la sua esperienza alle nuove generazioni di musicisti per aiutarli ad affrontare la straordinaria opera italiana.

Prima edizione – luglio 2015: Falstaff
Seconda edizione – luglio 2016: La Traviata
Terza edizione – settembre 2017: Aida
Quarta edizione – luglio 2018: Macbeth

Lo Spring Festival di Tokyo inoltre ospiterà la Riccardo Muti Italian Opera Academy per tre anni consecutivi a partire dal 2019.

Sostenitore, pubblico, uditore (assisti alle prove di Riccardo Muti)

Direttore d’orchestra e Maestro collaboratore: bando 2018

Per informazioni e prenotazioni contattaci via mail oppure chiamaci:
Gloria Martelli – Segreteria generale
Mob: +39 334 2871868
Ph: +39 0544 217036
info@riccardomutioperacademy.com
(Dal lunedì al venerdì, orari ufficio: 9.00-13.00 e 14.30-17.00)

Con il patrocinio di:
patrocini-mibact-ravenna

Guarda i video

Erina Yashima dirige La Cenerentola.

Erina Yashima, che ha partecipato alla prima edizione della Riccardo Muti Italian Opera Academy (2015), è stata scelta per dirigere La cenerentola di Gioachino Rossini, coprodotta da Teatro del Giglio di Lucca, Teatro Alighieri di Ravenna e Teatro Municipale di Piacenza per la stagione operistica 2017/2018.
Con l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini (fondatore Riccardo Muti).

Vladimir Ovodok dirige la “Trilogia d’Autunno”.

Vladimir Ovodok, che ha partecipato alla prima edizione della Riccardo Muti Italian Opera Academy (2015), dirigerà Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni, Pagliacci di Ruggero Leoncavallo e Tosca di Giacomo Puccini al Teatro Alighieri di Ravenna per la “Trilogia d’Autunno” di Ravenna Festival, dal 17 al 26 novembre 2017.
Con l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini (fondatore Riccardo Muti).

Photo © Silvia Lelli